Migranti, i sondaggi premiano Matteo Salvini. Con lui oltre il 60% degli italiani / Guarda

Migranti, i sondaggi premiano Matteo Salvini. Con lui oltre il 60% degli italiani / Guarda

15 settembre 2018 0 Di redazione

I sondaggi premiano Matteo Salvini, anche sulla Diciotti: “È buonsenso, avanti così!” Il 61% (anche un quarto di elettori di centrosinistra) a favore della linea dura sui migranti (Ipsos sul Corriere). Lega primo partito (Demos su Repubblica)

Matteo Salvini gongola nel leggere gli ultimi sondaggi, che vedono la Lega primo partito e la sua linea sui migranti sostenuta da una netta maggioranza degli italiani, ma anche nel vedere il suo primo avversario, Emmanuel Macron, sprofondare nei consensi in Francia.

Sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera. Sul caso della nave Diciotti, il 61 per cento degli italiani si schiera con il ministro dell’Interno. La linea dura di Salvini è sostenuta anche da quasi un quarto degli elettori di centrosinistra e pure il 57% degli elettori cattolici condivide l’operato del Viminale.

Sondaggio Demos per la Repubblica. La Lega oggi è il primo partito in Italia, per grado di consensi. Il partito di Matteo Salvini ha superato, di poco, il 30%. Mentre il M5s è sceso al 29,4%. I grillini, dunque, hanno perduto più di 3 punti, rispetto alle elezioni del 4 marzo. E poco meno di 2, negli ultimi 4 mesi. Lega e M5s insieme, dunque, sfiorano il 60%. Il Pd è fermo al 17%. Sempre secondo il sondaggio l’esecutivo gode del 62% della fiducia.

“Dei sondaggi mi fido poco, ma andando in giro, parlando e ascoltando, sento il consenso a quanto stiamo facendo per difendere i confini e fermare barconi e barchini, anche da parte di tanti elettori del Pd (che magari cambieranno idea)” scrive su Facebook il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Non linea dura, ma semplice buonsenso. Avanti così!”, aggiunge il responsabile del Viminale. “Non vivo a pane e sondaggi, sono contento dell’affetto che gli italiani ci stanno dimostrando, più mi indagano e più mi attaccano e più mi danno forza” sottolinea poi arrivando a un appuntamento a Milano del ‘Piccolo Festival dell’Essenziale’.

Con i 5 Stelle, prosegue Salvini, “stiamo facendo un bel lavoro di squadra: sono contento di avere fatto questa scelta, di aver dato un futuro al Paese. Al di là dell’isteria di qualche lussemburghese a livello internazionale, in molti sono tornati a vedere nell’Italia un capofila e un baluardo che può far rinascere questa Europa. Magari non lo dicono davanti alla telecamera ma in sede riservata parlamentari, ministri, presidenti, commissari europei mi dicono ‘finalmente è arrivato un governo che governa in Italia’. Finalmente c’è stato uno scossone, magari l’Europa si sveglia, nasce un dibattito sui principi e non su spread e banche, sul futuro e non solo sul presente”, conclude Salvini. huffingtonpost.it