Alto Adige, tensione tra Italia e Austria: durissima nota della Farnesina

Alto Adige, tensione tra Italia e Austria: durissima nota della Farnesina

17 settembre 2018 0 Di redazione

Il  Cancelliere federale austriaco Sebastian Kurzvedrà domani il premier italiano Giuseppe Conte a Palazzo Chigi, ma l’incontro tra i due capi di governo non avviene sotto i migliori auspici. Proprio questo pomeriggio, la Farnesina ha reso noto che il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi non andrà più a Vienna per uno degli usuali incontri bilaterali. Il motivo della rinuncia è la legge, in discussione al Parlamento austriaco, sul   doppio passaporto  ai cittadini di lingua tedesca dell’Alto Adige. Vista la loro superiorità numerica on provincia di Bolzano, la doppia cittadinanza diventerebbe di fatto una forma di annessione dell’Alto Adige all’Austria.

Tale iniziativa legislativa – si legge in una dura nota –  incrina il “clima di serenità e fiducia reciproca, che costituisce la premessa indispensabile per la buona riuscita di questo tipo di incontri”.

Inoltre, l’iniziativa austriaca “risulta difficilmente comprensibile, specie se si considera che tutti gli austriaci e tutti gli italiani già condividono la comune cittadinanza dell’Unione Europea, status ben evidenziato da un’apposita menzione sulla stessa copertina dei loro passaporto. È pertanto davvero curioso – afferma il ministero degli Esteri – che un’iniziativa di questo tipo sia discussa proprio nello Stato, l’Austria, che assicura pro tempore la presidenza Ue”.

Infine, conclude la Farnesina (e qui il tono della nota si fa durissimo), “dispiace rilevare come, proprio nella ricorrenza del centenario della Prima guerra mondiale, funestata dal sangue di tanti italiani e austriaci, l’iniziativa in questione rischi di assumere potenziali caratteri di un revanscismo anacronistico”. “Revanscismo” , una parola forte che normalmente viene evitata dai felpati comunicati della Farnesina. Se questa parola è stata utilizzata, vuol proprio dire che l’irritazione del governo italiano è piuttosto alta. . Secolo d’Italia