“Oumuama”, ecco l’oggetto spaziale non identificato Sempre vicino alla Terra, ipotesi: alieni?

“Oumuama”, ecco l’oggetto spaziale non identificato Sempre vicino alla Terra, ipotesi: alieni?

7 novembre 2018 0 Di redazione

Spazio, Oumuama: uno studio rilancia l’ipotesi che si tratti di alieni

Oumuama non è una cometa, non è un asteroide. E’ un oggetto spaziale che vaga nel nostro Sistema solare con una velocità e traiettoria anomali. Ma non è ancora stato identificato. La prima osservazione è del 2017: ha la forma di un sigaro e secondo una ricerca pubblicata da due astronomi del Harvard Smithsonian Center for Astrophysics potrebbe essere un veicolo di origine aliena, inviato per esaminare la Terra.

Lo studio è stato presentato per la pubblicazione all’Astrophysical Journal Letters: in attesa dell’approvazione, è stato ripreso dal portale ArXiv. A incuriosire gli astronomi di Harvard, in particolare, sarebbe l’accelerazione di Oumuamua, che viaggia a circa 315.000 chilometri orari, una velocità considerata eccessiva dagli studiosi, e la traiettoria, visto che l’oggetto ha deviato dall’orbita kepleriana. Insomma, potrebbe essere “una sonda pienamente operativa inviata intenzionalmente nelle vicinanze della Terra da una civiltà aliena”, si legge.

Secondo Elisabetta Dotto, dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), il lavoro prodotto sarebbe “da interpretare come un divertissement” e Oumuamua potrebbe essere una “cometa extrasolare, formata da ghiaccio e rivestita da una crosta scura di materiale organico”. liberoquotidiano.it