Marcello Veneziani: “Mai un capo dello Stato tanto lontano dagli italiani come Sergio Mattarella”

Marcello Veneziani: “Mai un capo dello Stato tanto lontano dagli italiani come Sergio Mattarella”

9 novembre 2018 0 Di redazione

“Ma possibile che il Capo dello Stato debba essere così opposto al comune sentire? Non mi aspetterei certo che dicesse il contrario di quel che pensa e del materiale bio-storico di cui è composto; non chiedo che si metta a gareggiare in demagogia tribunizia, ma è possibile che il presidente degli italiani la pensa solo come quelli che votano Pd, e sempre dalla parte opposta dei restanti italiani?”.

E’ solo un passaggio di una invettiva lunghissima e tanto dura con il presidente della Repubblica  come mai se ne sono viste su una pagina di giornale in Italia. A vergarla è Marcello Veneziani su Il Tempo, che attacca Sergio Mattarella come un uomo lontano dall’Italia e dagli italiani come nessun capo dello Stato è mai stato dal dopoguerra a oggi. Usa anche l’umorismo, oltre che il bastone, Veneziani, per descrivere l’inquilino del Quirinale: “Lo vedo come un regnante assiro-babilonese, frutto di altre epoche e di altri mondi e il suo stile, il suo linguaggio, il suo incedere, il suo sontuoso copricapo bianco mi sembrano confermarlo”. liberoquotidiano.it