Brexit, Theresa May: dimissioni a raffica dei ministri, il governo sta crollando

Brexit, Theresa May: dimissioni a raffica dei ministri, il governo sta crollando

15 novembre 2018 0 Di redazione

Salgono a quattro le dimissioni dal governo di Theresa May a seguito dell’accordo di uscita sulla Brexit raggiunto con Bruxelles. I nuovi dimissionari sono la ministra di Lavoro e Pensioni, Esther McVey, e la sottosegretaria per la Brexit, Suella Braverman. McVey ha pubblicato su Twitter la sua lettera di dimissioni: “L’accordo che avete presentato al governo ieri non riflette il risultato del referendum” di giugno 2016, in cui il 52% dei britannici si era pronunciato per l’uscita dall’Ue, ha scritto la ministra dimissionaria. Anche Braverman ha pubblicato su Twitter la sua lettera di dimissioni: “Mi trovo ora nell’incapacità di sostenere in modo sincero l’accordo approvato ieri dal governo”, ha spiegato, lamentando “le concessioni” fatte a Bruxelles. In precedenza, si era dimesso anche Dominic Raab, ministro britannico per la Brexit, spiegando che “il regime normativo proposto per l’Irlanda del Nord rappresenta una vera minaccia all’integrità del Regno Unito e il backstop a tempo indefinito permette all’Ue di avere il diritto di veto sull’uscita”. A lasciare, anche Shailesh Vara, sottosegretario per l’Irlanda del Nord: “Con molta tristezza e rammarico ho presentato la mia lettera di dimissioni da ministro dell’Irlanda del Nord al premier”. liberoquotidiano.it