Cei: cambia la preghiera del Padre Nostro

Cei: cambia la preghiera del Padre Nostro

15 novembre 2018 0 Di redazione

(ANSA) – CITTÀ DEL VATICANO, 15 NOV – Cambia la preghiera del Padre Nostro. Il testo della nuova edizione del Messale Romano sarà sottoposto alla Santa Sede “per i provvedimenti di competenza, ottenuti i quali andrà in vigore anche la nuova versione del ‘Padre Nostro (‘non abbandonarci alla tentazione’) e dell’inizio del ‘Gloria’ (‘pace in terra agli uomini amati dal Signore’)”. Il nuovo Padre Nostro, contenuto nella traduzione del Messale approvata dalla Cei, è stato sottoposto alla attenzione della Santa Sede. Il versetto “non ci indurre in tentazione” diventa: “non abbandonarci alla tentazione”. I tempi perché entri in vigore non dovrebbero essere lunghi, considerato che la modifica di quel versetto era stata incoraggiata dallo stesso Papa Francesco (“non è una buona traduzione”, aveva detto, perché Dio “non induce in tentazione”) e modifiche in sono state fatte da altre conferenze episcopali, come quella francese. Ma chi vorrà, potrà anche cominciare a recitare il nuovo Padre Nostro ‘italiano’ da subito, dalla messa di domenica. notizie.tiscali.it