Angela Merkel lascia. L’ultimo discorso come leader CDU: “Politica è vedere con gli occhi degli altri”

Angela Merkel lascia. L’ultimo discorso come leader CDU: “Politica è vedere con gli occhi degli altri”

7 dicembre 2018 0 Di redazione

Interrotta da un lungo applauso appena pronunciate le prime parole, Angela Merkel ricorda, ai delegati al Congresso del partito di Amburgo che dovranno eleggere il suo successore, i successi elettorali conseguiti dalla Cdu

Ad Amburgo ultimo atto per Angela Merkel alla guida del suo partito. La leader che ha segnato un decennio di storia tedesca ed europea per l’ultima volta si presenta al congresso CDU come guida del suo partito. E si apre la (non facile) successione.

Un lungo applauso la interrompe
Interrotta da un lungo applauso appena pronunciate le prime parole, Angela Merkel ricorda, ai delegati al Congresso del partito di Amburgo che dovranno eleggere il suo successore, i successi elettorali conseguiti dalla Cdu. In particolare la cancelliera cita la Saarland di Annegret-Kramp Karrenbauer, la candidata a lei più vicina. “Abbiamo la forza di invertire le tendenze, di vincere le elezioni se combattiamo uniti e decisi”, afferma.

“Ne usciremo uniti”
Nel discorso di apertura la cancelliera ha lanciato un appello alla Cdu e agli alleati della Csu per l’unità, perché “ne usciremo uniti”, ha detto nell’ultimo discorso da capo del partito. “L’obiettivo è avere una Cdu forte per un buon futuro del Paese – ha aggiunto davanti ai delegati del congresso – Chi se non noi, Cdu e Csu, chi se non noi può portare avanti i valori cristianodemocratici, con la nostra comprensione cristiana delle persone”.  Angela Merkel conta sul fatto che la Cdu esca “matura, motivata ed unita” dal voto che si celebra oggi ad Amburgo, dove 1001 delegati dovranno scegliere il successore della cancelliera alla presidenza dell’Unione cristianodemocratica. “Insieme vogliamo che la nostra Cdu, partito forte, di centro, sia all’altezza del suo mandato, garantisca la giusta offerta per il futuro del paese”, ha detto.

“Politica è vedere con gli occhi degli altri”
“Per cinquant’anni siamo stati noi cristiano-democratici a presentare il cancelliere in Germania: complessivamente 50 anni di responsabilita’ di governo. E’ motivo di umilta’, piu’ che di orgoglio: perche’ immaginare e gestire la politica vuol dire vedere il mondo anche con gli occhi degli altri. Sapendo che il mondo non e’ in bianco e nero, ma molteplice e colorato, perche’ abbiamo sempre creduto nel compromesso, perche’ non crediamo in risposte semplici”.

Sondaggi, per la successione favorita AKK
Oggi sara’ eletto il suo successore, dopo 18 anni di leadership ininterrotta.  I tedeschi voterebbero a maggioranza la “merkeliana” Annegret Kramp-Karrenbauer, detta “AKK”, per il dopo-Merkel alla guida della Cdu: e’ quanto emerge da un sondaggio Trendbarometer di Rtl-Ntv diffuso mentre si apriva il congresso dei cristiano-democratici ad Amburgo. “Akk” ha ottenuto il 41% delle preferenze dei cittadini, con un notevole distacco rispetto al principale sfidante, il conservatore Friedrich Merz, che si ferma al 28%, mentre il giovane outsider, Jens Spahn, non raccoglie piu’ del 5%. Ma il nuovo presidente della Cdu sara’ eletto dai 1001 delegati qui presenti alla Fiera di Amburgo, e qui la battaglia e’ tutt’altro che scontata. Tra le file dei banchi si scommette su un testa-a-testa tra AKK e Merz: se nessuno ce la fara’ a superare il 50% dei voti, sara’ necessario un ballottaggio. A quel punto i voti di Spahn potrebbero essere determinanti. rainews.it