Di Maio: “Boom economico come negli anni ’60 è possibile”

Di Maio: “Boom economico come negli anni ’60 è possibile”

11 Gennaio 2019 0 Di redazione

Di Maio: “Siamo alle soglie di un nuovo boom economico”

“Credo che un nuovo boom possa nascere. Come, negli anni Sessanta, abbiamo costruito le autostrade, possiamo costruire autostrade digitali. Dobbiamo puntare su queste nuove opportunita’ di lavoro”. Cosi’ Luigi Di Maio, intervenendo agli Stati generali dei consulenti del lavoro.

E ancora:  “Nel decreto su quota 100 e reddito di cittadinanza ci sara’ la norma che finalmente porta alla normalita’ gli stipendi dei sindacalisti”.  “Alla fine le cose si risolvono sempre, vedrete”, ha risposto a chi gli chiedeva conto della minaccia di Matteo Salvini di non votare il reddito di cittadinanza se non saranno aggiunti i fondi per i disabili.

Consob: Di Maio, su Minenna c’e’ volonta’ politica ma decide Cdm

“Questo si vedra’ nei prossimi giorni da quel che si decidera’, anche livello di Consiglio dei ministri. Come ho detto, c’e’, dall’una e dall’altra parte delle forze politiche, la volonta’ di indicare il suo nome alla Consob”. Cosi’ Luigi Di Maio ha risposto a chi gli chiedeva se sara’ Marcello Minenna il prossimo presidente della Consob.

Inps: Di Maio, piu’ credibilita’ superando ‘uomo solo a comando’

“Io credo che possa essere data piu’ credibilita’ all’Inps superando la stagione dell’uomo solo al comando. Serve pluralismo, coinvolgendo le categorie professionali”. Cosi’ Luigi Di Maio, intervenendo agli Stati generali dei consulenti del lavoro.

Tav, Di Maio: “Non mi stupisce Lega in piazza, ma c’è contratto”

“Non mi stupisce: loro sono sempre stati a favore. Ma c’e’ un contratto di governo”. Cosi’ il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha risposto a chi gli chiedeva della manifestazione della Lega a favore della Tav.

Governo: Di Maio, non vedo strappi ma competizione leale

“Io non vedo nessuna provocazione e nessuna volonta’ di strappare, semplicemente portiamo avanti delle istanze come forze politiche. Noi portiamo avanti le nostre campagne come forze politiche che stanno insieme in un contratto, ma nelle elezioni saremo l’uno contro l’altro. Non posso che apprezzare come stiamo portando avanti il lavoro perche’ una soluzione la troviamo sempre. Non bisogna meravigliarsi che tra due forze politiche ci sia una competizione leale: e’ normale che sia cosi’, alla fine le cose si risolvono tutte”. Cosi’ il ministro del Lavoro Luigi Di Maio rispondendo a chi gli chiedeva se sia preoccupato per le ‘provocazioni’ e se tema ‘strappi’ da parte di Matteo Salvini. affaritaliani.it